venerdì 27 luglio 2012

Genio

  
Era stato concepito in una piscina privata in cui un migliaio di aspiranti premi Nobel avevano eiaculato fino a riempirla tutta quanta. E’ così che nasce un genio, ammise onestamente la madre nuotatrice, mentre lo allattava silenziosa. E l’infante, che già citava a memoria articoli e conferenze di psicanalisi del dottor Sigmund Freud, ripetendo ossessivamente in tedesco interi capitoli dei suoi libri, probabilmente quelli meno popolari. E ancora gli doveva spuntare il primo dente.

giovedì 26 luglio 2012

Divo

Tutti aspettavano il divo. Ma a quanto pare era nascosto in  mezzo a loro. E urlava confuso tra la folla: fuori, fuori, fuori, fuori. E difatti, sopra il palco, non spuntava proprio la testa di nessuno.

martedì 17 luglio 2012

Guida


Aveva pubblicato una guida spaziale per alieni imbranati: cosa fare e luoghi da evitare. Dove riparare una gomma, chiedere l'autostop, hotel a basso costo, una mezza pensione bed and breakfast, mappe per non scomparire dentro un buco nero.
Un giorno, una stella cadente gli perforò il cranio. Era spenta da un miliardo d'anni e sulla guida non era nemmeno riportata.

lunedì 16 luglio 2012

L'eterno ritorno


 Quel signore tutto imbacuccato nella plastica chirurgica e la testa asfaltata da una parrucca quasi finta e che giorno dopo giorno minacciava di tornare alla politica nazionale altro non era che un dinosauro imbalsamato risalente niente meno all’era del giurassico e rimasto totalmente ibernato a causa delle successive glaceazioni. 
Gli esperti di marketing lo avevano travestito poi da vecchio miliardario sorridente e infilato con le grosse zampe dentro un abito da sera. 
A quanto pare il dinosauro ammaestrato sapeva pronunciare a malapena: signori e signori buonasera. E ripeteva più o meno macchinalmente i comunisti mangiano i bambini.  Mi consenta mi consenta mi consenta. A volte, se sbuffava un po’ annoiato fuori onda riusciva addirittura pure a dire vaffanculo.

domenica 15 luglio 2012

Items



Liberalizzarono i sogni. E così la notte d'ora in poi ognuno poteva accedere al mercato. Non appena si addormentavano li vedevi correre nei viali. Si affrettavano, prima che li sorprendesse l'alba. Alle bancarelle acquistavano di tutto, da bravi clienti sonnambuli che erano: sedie, tovaglioli, cappelli, cucine componibili. Trascorrevano l'intera fase rem a fissare le vetrine. Leggevano i cartelli con la scritta SALDI. E consideravano la convenienza delle svendite. Toccavano con le dita la solidità delle merci. 
La mattina seguente, si svegliavano con un carrello carico di oggetti: regali impacchettati, articoli per la casa, lampadine e magliette con lo sconto. A colazione non si parlava d'altro. E non vedevano l'ora di riaddormentarsi di nuovo, per sognare scarpe col tacco alto e borse di coccodrillo made in Taiwan.

giovedì 12 luglio 2012

Acido lunare


All’astronauta atterrato sulla luna apparve misteriosamente la Madonna.
E così iniziarono i pellegrinaggi. Scesero cardinali, seminaristi alieni. Preti e sacrestani da una miriade di navicelle spaziali. Senza contare poi i paralitici, gli epilettici, file e file di malati gravi dall’universo parallelo, tutti in attesa del miracolo.
Dentro le loro tute gli astronauti invogliavano i fedeli. E arrostivano salsicce, scaldavano  hot dog, vendevano rosari fosforescenti e acqua del cratere, statuine di plastica, cornici, oppure creme ad alta protezione per combattere le escursioni termiche.


lunedì 9 luglio 2012

Uranio


Ogni mattina andava con la valigia di uranio in ufficio; e se un superiore oppure i suoi colleghi, lo avessero deriso o tediato con uno scherzo: bene, avrebbe saputo lui come sistemarli per le feste a quei bastardi. In un attimo avrebbe aperto la valigia.
E addio ufficio, stazione metropolitana, direzione vendite, segretaria ragionieri e tutti quanti. Addio. Così imparavano.

domenica 8 luglio 2012

Aborto preventivo



L’ovulo cominciò subito a scrivere la sua autobiografia anche se poi dovette fermarsi all’incipit. A quanto pare, qualcosa andò storto a inizio gestazione. Si dice che fu a causa della temperatura. O forse, il collo troppo stretto dell'utero. Non si sa. Questo è quanto riportarono i giornali l'indomani, nelle loro mancate recensioni.  
Che peccato, disse l’editore, sarebbe stato un gran successo.  

sabato 7 luglio 2012

Aspettative e antisaggezza



 Mi sono seduto sul bordo del fiume aspettando di vedere passare il cadavere dei miei nemici; oh, ma non vuoi la sfiga che tutti sapevano nuotare?

 ( io, Anticitazione n. 11)

Arresto in flagrante



Si racconta che il Fuso Orario arrestato per traffico di droga si fece difendere al processo dall’ Orario Legale.

venerdì 6 luglio 2012

Antidiscorso di Pericle


Il nostro Governo favorisce i pochi invece dei molti: per questo è detto dei tecnici
( io, Antiaforisma n. 96)

giovedì 5 luglio 2012

Antipoema o revisionismo ultras




Quando ieri a Valle Giulia avete fatto a botte coi laziali /  io simpatizzavo coi laziali.
(Anti-citazione n.69)

martedì 3 luglio 2012

Come marinare Marinetti

Se è vero che la guerra è l'igiene del mondo, bisogna assolutamente cominciare a pulire la casa del poeta che l'ha detto.