venerdì 21 febbraio 2014

Ci derubarono ma l'indomani l'inflazione dimezzò il valore del bottino, evidentemente si trovarono al cospetto di ladri scaltri più di loro.

martedì 18 febbraio 2014

Si suicidò per vent'anni con una pistola ad acqua, fino a che non gli venne un'emicrania

lunedì 17 febbraio 2014

Non ci resta che il vomito come forma di protesta

sabato 15 febbraio 2014


Tu qui! disse sorpreso l'alieno, scendendo dalla scaletta del suo disco volante.
E perché, tu! rispose il terrestre

lunedì 10 febbraio 2014

La mediocrità è il motore del mondo mentre la genialità è la benzina che si brucia perché possa andare avanti.

sabato 8 febbraio 2014

Il prototipo postumano HZ645 funziona male, ogni volta che mette a fuoco un oggetto suona l'allarme collegato alla caserma dei pompieri.

giovedì 6 febbraio 2014

Political truth when is not oblivion is consipiracy

martedì 4 febbraio 2014

Quello che tutti definiscono genialità generalmente è insonnia prolungata

Wikileaks-Italy n. 565642

Confidential
Parola d'ordine: destabilizzare, creare caos, distrarre l'attenzione dai miliardi regalati alle banche. Simulare gazzarra in parlamento possibilmente con sputi e spintoni. Parolacce del tipo zoccola puttana pompinara. Scatenare razzismo di genere. Stuzzicare maschilismo femminismo e antigrillismo. Distrarre opinione pubblica dall'argomento principale. Obbedire ai comandi.

domenica 2 febbraio 2014

Gli hooligans in parlamento e l'arbitro cornuto


A proposito di Imu-Bankitalia e dei regolamenti parlamentari

CRONACA VERA. I ladri entrano in casa. La moglie urla come un'ossessa. E mentre svaligiano l'appartamento indisturbati - nonostante le urla della padrona di casa - il marito continua a ribadire senza sosta: cara, smettila, con queste urla mi hai distrutto i timpani!
Arriva la polizia, perché i condomini non possono dormire con questo baccano. Le forze dell'ordine salgono in ascensore, i ladri nel frattempo fuggono via col malloppo dalle scale, ritorna la calma. A questo punto i poliziotti interrogano la signora, le chiedono i documenti e verbalizzano gli schiamazzi notturni. Sì, perché i vicini a quanto pare si sarebbero lamentati.

NON SO SE HO RESO L'IDEA. Provo a inventare un altro esempio. Gli hooligans invadono il campo, perché l'arbitro cornuto si è venduto: e invece di discutere dell'arbitraggio, tutti quanti si scandalizzano degli hooligans. Della rozza inciviltà degli hooligans. Della barbarie degli hooligans. Che costoro avrebbero invaso il campo. Che avrebbero detto "arbitro-cornuto". E avanti di questo passo. Una nutrita schiera di arbitri cornuti appare in televisione lagnandosi pubblicamente degli insulti ricevuti e continuando inesorabilmente a lagnarsi e contemporaneamente a prostituirsi. A incassare ulteriori fischi e regalare l'ennesimo rigore. A questo punto il discorso pubblico qual'é? Il solito: e cioè, che le minoranze sono dei bravi teppistelli fascistoidi che non conoscono le regole del gioco democratico. E che usano la protesta anziché la proposta. E bla. E bla. E bla. E bla. La reazione "antifascistoide" alla notizia è un coro unanime di arbitri cornuti ma compattamente e politicamente moderati. Sfilano i titoli confezionati dal grande sarto: Orde antidemocratiche disorganizzate invadono il campo disturbando le regole del gioco. Basta con gli hooligans. Allarme hooligans, eccetera, eccetera, eccetera. Dell'arbitro venduto, neanche una parola.  Saranno gli stessi arbitri poi, nella loro uniforme sportiva di vittime, a intervenire nel dibattito reclamando a testa alta più  fair play e che le regole del gioco vadano rispettate: e che non si invade il campo. Avete capito? E se il tifoso sfegatato vuole arbitrare i destini di una partita di calcio, ebbene, deve smettere i panni del teppistello da strada e indossare quanto prima la divisa di arbitro-cornuto regolamentare. E' la democrazia, bellezza.

PRIMA REGOLA del gioco parlamentare: se gli hooligans  faranno ostruzionismo alla norma Imu-bankitalia, far ricadere su di loro la colpa della rata Imu da pagare. Seconda regola: se gli hooligans chiedono lo stralcio per separare l'approvazione della rata Imu dal pacco-regalo-Bankitalia, a questo punto bisognerà ignorare i fischi sugli spalti. Recitare insomma la faccia di culo impassibile dell'arbitro medio sommerso dalle proteste quando regala un fuorigioco  plateale. Il gioco insomma non si deve fermare mai, neppure se un guardalinee fa girare la bandierina con un dubbio atroce: ma scusa, cosa c'entra la rata Imu con il pacco-dono-plurimiliardario alle banche italiane - Monte dei Paschi incluso? Perché volete approvarle insieme, che senso ha?  Taci guardalinee, non ha nessun senso. Silenzio. Pensa ai fatti tuoi.
Ma vuoi vedere alla fine che avrebbero ragione i tifosi a gridare? E forse ragione da vendere ne avrebbero pure gli hooligans se la piantassero una buona volta di lanciare monetine all'arbitro. Dico sul serio, perché tutti si concentrano sul lancio delle monetine e trascurano invece tutti i miliardi a perdere regalati alle banche.

E' INUTILE che i direttori di gara si improvvisino d'un tratto in oscuri direttori di coscienza, autoinvestendosi come catechisti baciapile della Costituzione. Qui il problema non sono gli hooligans che strepitano. Gli hooligans che fischiano. Gli hooligans che invadono il campo senza moderazione. Eppure, a sentire i direttori di coscienza in tuta sportiva sono loro il problema. Anzi, dovremmo pure ringraziare tutti gli arbitri cornuti seduti in parlamento se ancora abbiamo le regole del gioco e uno straccio di democrazia part time. Questo tengono sempre a ripeterci, che le regole del gioco sono fondamentali: non importa poi che il gioco sia truccato,  è un'altra faccenda. Se per esempio il governo Monti entra in campo convocato dalla Troika e prende la palla con la mano e la passa al nipote di Letta che gli succede, che fa? E se il nipote di Letta scende a sua volta sulle fasce per passarla con un cross all'eventuale discesa in campo della figlia di papà-Mediaset, vale a dire Marina Berlusconi, centrocampista che in attesa di nuove istruzioni dall'allenatore di famiglia sta in panchina, che fa? Tanto, dinastia o gerontocrazia.  Democrazia o democra-zio, per loro pari sono. Dopotutto il matrimonio trasversale fra Renzi Tramaglino e Berlusconi Mondella non è la stanca ripetizione fra estranei del medesimo schema familiare?
E basta parlare di hooligans. Parliamo una volta tanto di pallone, visto che ci girano!